Una cosa impopolare

Il problema numero 1 in Italia è il numero dei parlamentari. Non lo dico io, ma Di Maio, seguito a ruota da altri leader politici. È il primo punto programmatico per il nuovo Governo che forse nascerà. È la discriminante assoluta per l’inizio di ogni forma di dialogo e di confronto tra le forze politiche. […]

Una ZES per i Monti Dauni (ora, subito, prima che sia troppo tardi)

Contro lo spopolamento servono agevolazioni fiscali e semplificazioni amministrative per il nostro territorio. Premessa: sono tra quelli che riconoscono il grande lavoro che si sta facendo in questi anni sui Monti Dauni. I nostri paesi sono tra i più vivaci nel contesto provinciale. Spesso custodiscono esempi di buone pratiche amministrative in molteplici settori; con grandi […]

Monti Dauni trivellati di Serie B

Assisto in queste ore all’ennesimo teatrino di politici nazionali e regionali che si rimpallano accuse e responsabilità sui nuovi permessi di ricerca di idrocarburi autorizzati qualche giorno fa dal Ministero dello Sviluppo Economico nel mar Ionio su una superficie complessiva di 2200 km/q a favore della società americana Global MED LLC, con sede legale in Colorado. […]

Il 2019 è l’Anno del Turismo Lento (e dei Monti Dauni?)

Sarà all’insegna di itinerari lenti, dolci e sostenibili il turismo dell’anno appena iniziato. Se il 2016 è stato l’Anno nazionale dei cammini, il 2017 dei borghi (con la festa nazionale dei Borghi Autentici celebrata a Biccari) e il 2018 del cibo italiano, il 2019 è infatti indicato come “l’Anno del Turismo Lento”.  L’Unione Nazionale Comuni comunità montane […]

Ritratti a matita

Ritratti a Matita Se vivi qua ed hai più di cinquant’anni, allora hai conosciuto Mammauenza. Non uno qualsiasi. Uno che è a pieno titolo nella storia del Borgo. Uno che appartiene alla memoria collettiva del popolo. Uno, per intenderci, a cui sono state dedicate mostre fotografiche, poesie ed incontri serali tra il goliardico ed il […]

E’ urgente attuare la Legge sui Piccoli Comuni (per cominciare)

Qualche giorno fa Massimo Lorello sull’edizione palermitana de La Repubblica si chiedeva, tradendo tutta la sua preoccupazione, “come sarà la Sicilia fra dieci anni?”. Precisando, subito dopo, di riferirsi non alla Sicilia delle grandi città, né a quella delle località balneari, ma di pensare a quella dei Piccoli Comuni che si spopolano, dei piccoli borghi […]